ITA | ENG
X

Asti Docg

Descrizione

Prodotto esclusivamente dalle uve Moscato coltivate in 52 comuni situati nell’area meridionale del Piemonte, l’Asti è disponibile nella versione Asti Dolce Docg, versione spumantizzata del Moscato d’Asti (con cui condivide il disciplinare di produzione), e nella versione Asti Secco Docg, che ha debuttato nel novembre 2017 al termine di un progetto di ricerca che si è avvalso delle migliori professionalità e competenze tecniche per la valorizzazione di quest’uva unica, presente inel territorio delle Langhe e del Monferrato fin dal 1200.
 

Scheda tecnica

Asti Dolce Docg
Disciplinare di Produzione:
D.M. 29 novembre 1993.
Vitigno: Moscato Bianco 100%.
Limpidezza: brillante.
Colore: da paglierino a dorato.
Odore: caratteristico, spiccato, delicato.
Sapore: aromatico, caratteristico, delicatamente dolce, equilibrato.
Spuma: fine, persistente.
Gradazione alcolica minima: 6% vol.

Asti Secco Docg
Disciplinare di Produzione: D.M. 29 novembre 1993.
Vitigno: Moscato Bianco 100%.
Limpidezza: brillante.
Colore: da paglierino a dorato assai tenue
Odore: fragrante, floreale con sentori di tiglio e acacia.
Sapore: delicatamente secco, aromatico, equilibrato.
Spuma: fine, persistente.
Gradazione alcolica minima: 11,50%.
 
 

Consorzio di tutela

Consorzio per la Tutela dell'Asti
Amministrazione: Via Valtiglione, 73 – 14057 Isola d'Asti (AT)
T +39 0141958186 – F +39 0141958841
www.astidocg.it – consorzio@astidocg.it
Vini Bianchi

CURIOSITÀ

Vino delicatamente dolce e aromatico, l’Asti Dolce si sposa molto bene con la pasticceria fresca o secca, trovando soprattutto nella torta alle nocciole e le paste d’melia (paste di meliga) un abbinamento perfetto. Va servito ad una temperatura di 6-8 °C, preferibilmente in coppa. Ottimo come aperitivo, l’Asti Secco si abbina facilmente a salumi, formaggi freschi, carni bianche, pesce, crostacei e a primi piatti, come il risotto.