ITA | ENG
X

Ruché di Castagnole Monferrato Docg

Descrizione

Da sempre considerato il vino delle occasioni importanti da condividere in famiglia, in realtà non si conoscono le origini storiche dell’omonimo vitigno, le cui scarse notizie sono giunte fino a noi soltanto grazie alla tradizione orale. Questo caratteristico vino rosso pregiato, conosciuto sia in Italia che all’estero, viene prodotto da uve Ruché coltivate in 7 comuni della provincia di Asti, tra cui Castagnole Monferrato da cui prende il nome, con eventuale aggiunta di Barbera o Brachetto.
 

Scheda tecnica

Ruché di Castagnole Monferrato Docg
Disciplinare di produzione
: D.M. 8 ottobre 2010.
Vitigno: Ruché dal 90% al 100%; per l’eventuale restante 10% possono concorrere uve Barbera o Brachetto.
Colore: rosso rubino con leggeri riflessi violacei, talvolta tendenti all’aranciato.
Odore: intenso, persistente, leggermente aromatico, fruttato, talvolta speziato con l’invecchiamento.
Sapore: secco, rotondo, armonico, talvolta leggermente tannico, di medio corpo e con leggero retrogusto aromatico, talvolta con sentori di legno.
Gradazione alcolica minima: 12,50% vol.
 

Vitigno

Ruché (90 - 100%)

Consorzio di tutela

Consorzio Barbera d'Asti e Vini del Monferrato
Amministrazione: Via Morelli, 15 – 14100 Asti (AT)
T +39 0141 598998 – F +39 0141 598984
www.viniastimonferrato.it – consorzio@viniastimonferrato.it
Vini Rossi

CURIOSITÀ

Vino dal bouquet fruttato e aromatico, in bocca rivela un sapore secco, di medio corpo, che lo rende adatto a primi piatti tipicamente piemontesi, come gli agnolotti, i secondi della tradizione e formaggi. Va bevuto in genere dopo 2-3 anni dall’imbottigliamento. Va servito nel calice bordolese ad una temperatura di 16-18°C.